Seat punta sulla mobilità urbana

Insieme alla nuova divisione Seat Mó per la mobilità urbana, arrivano lo scooter elettrico eScooter e un nuovo monopattino.

FA IN GRANDE – La pandemia di coronavirus ha accelerato l’arrivo delle nuove forme di mobilità urbana, perché sempre più persone hanno deciso di utilizzare scooter, bici e monopattini (meglio se elettrici) per i brevi spostamenti di tutti i giorni. Non c’è momento migliore, dunque, per svelare nuove proposte sul tema. È il caso della Seat, che nelle scorse ore ha inaugurato la divisione per la mobilità urbana Seat Mó e svelato lo scooter elettrico eScooter 125, versione di serie dell’omonimo prototipo (presentato a novembre 2019).

BATTERIE ESTRAIBILI – Il Seat Mó eScooter 125, che in Italia arriverà all’inizio del 2021, è dotato di un motore elettrico che sviluppa 9,5 CV (la potenza di picco è 12 CV) e ha prestazioni in linea con i motorini di 125 cc, dunque può essere guidato dai 16enni o da chi è in possesso della patente A1: raggiunge la velocità massima di 95 km/h e impiega 3,9 secondi per raggiungere i 50 km/h (con partenza da fermo), prova di un valido sprint al semaforo. Il motore è alimentato da batterie con capacità di 5,6 kWh, che promettono fino a 125 km di autonomia in città; sono estraibili, anche se non facilmente trasportabili (quelle del prototipo pesavano circa 30 kg), per ricaricarle in ufficio dopo aver parcheggiato lo scooter in strada

HA LA RETRO – Lo scooter della Seat ha la sella biposto, sotto la quale c’è spazio per due caschi, look personale (merito del faro a led rotondo) e alcune raffinatezze: oltre alle 2 prese usb per ricaricare lo smartphone, ci sono le modalità di guida City, Sport ed Eco e la retromarcia. Tramite app, è possibile localizzare lo scooter e sapere la percentuale di carica della batteria. Del Seat Mó eScooter è stata presentata anche la versione per il noleggio, priva del parabrezza ma con il bauletto, il parafango anteriore maggiorato e un supporto nel manubrio per lo smartphone.

VA LONTANO – Oltre al Mó eScooter, la Seat ha presentato anche il monopattino elettrico eKickScooter 65, in arrivo a luglio 2020, con motore da 350 Watt di potenza e batteria di 551 Wh: la velocità è limitata a 20 km/h, 5 km/h in meno del limite di legge, ma l’autonomia dichiarata può raggiungere i 65 km. Inoltre, l’eKickScooter 65 è in grado di affrontare salite con fino a 20º di pendenza. Questo monopattino si affianca al già noto eKickScooter 25, con motore da 300 Watt, batteria di 187 Wh e velocità massima di 25 km/h, oltre a 25 km di autonomia.